Autore Topic: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London  (Letto 14692 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline MrSlash

  • Gunner
  • *
  • Credibilità: 1
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #60 il: 31 Luglio 2006, 17:13:pm »

zio ferrer (zio fester) deve restare assolutamente.non toccatemi  quest  uomo  #19  #19
mhà....non è che io sarei così attaccato a Brain...xrò è meglio non perdere pezzi ancor priam di cominciar...

Damia

  • Visitatore
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #61 il: 31 Luglio 2006, 17:22:pm »
UN SOGNO TANGIBILE
Avventura di Damia e Boston George

Eccoci a casa… La nostra avventura inizia venerdì quando arriviamo a Londra.
La città è bellissima e ci apprestiamo a visitarla fino a sera quando c’incontriamo con Mara Jade e una sua amica in Piccadilly Circus.
A cena ci dirigiamo nel quartiere di Soho dove, dopo esserci rifocillati, andiamo alla ricerca dei Gn’R.
Verso le 2.00 di notte, quando oramai la speranza ci stava abbandonando, Boston George ferma una persona esclamando più volte: “ Lui è….è…” ma non riesce a terminare la frase, a quel punto interviene Mara Jade dicendo “ è Ron Thal”, così ci fermiamo a farci fare gli autografi ed una foto.
Lui è una persona molto cordiale, ci presenta la moglie ed un suo amico, scherza con noi in italiano dicendoci “ ciao, mi chiamo Rinaldo:..” Poi ci dice i giorni della settimana ridendo come un matto.
Ad aprirgli la strada, c’era Frank, che però ha proseguito senza fermarsi.
Il discorso con Ron continua, gli chiediamo di Axl e lui ci risponde che è impegnato con questioni di lavoro e che non lo avremmo trovato in giro, allora ci informiamo su Richard, Robin & co. , ma lui non sa ( o non ci vuole dire) esattamente dove siano, così riprendiamo la nostra ricerca gironzolando un'altra ora per le strade, ma la ricerca è vana.
LA mattina dopo sveglia alle 7.15, colazione e….
Tutti gli hotel di lusso londinesi sono nostri, chiediamo in tutte le hall se Axl o la band alloggia li, al Ritz ci rispondono che loro hanno avuto la fortuna di ospitarli in passato, ma che questa volta non era loro pervenuta alcuna prenotazione.
La mia pazzia è degenerata a tal punto che ho fermato una limo per strada, chiedendogli chi trasportava, ma non si trattava di nessuno d’interessante.
Arriva così l’ora di dirigerci verso la Wembley Arena…
Sulla metro incontriamo alcuni fans inglesi dei Gn’R, scambiamo 4 parole e con loro ci incamminiamo.
Arrivati davanti all’ingresso siamo costretti a separarci da Mara Jade e Livia che hanno i posti per un altro settore ( per chi non lo sapesse erano numerati).
Trovati i nostri posti lo sconforto ci assale, il palco è lontano, non vediamo i maxi schermi, così decidiamo di provare ad imbucarci nella zona sotto il palco ma, nonostante io avessi la faccia da “canarino Spennato” la security ci risponde che è impossibile, così sconsolati cene torniamo in piccionaia.
Finalmente è il momento di Baz e la sua band, che propone pezzi nuovi e 4 degli Skid (18 & Life, Monkey Business, I Remember You, Youth Gone Wilde). La sua voce è buona e la band suona bene. Dopo di loro i Bullets… Non ci entusiasmano per nulla….
Inizia il conto alla rovescia, la gente sugli spalti è impaziente, partono i primi fischi, il battere dei piedi e gli odiosi BUUUUU che crescono d’intensità con il passare dei minuti.
Si accendono i maxi schermi, alcune ragazze tra il pubblico si sollevano le t- shirt mostrando i loro seni nudi alla telecamera…
… Ecco che le luci si spengono…
Parte l’intro di Welcome, la folla va in delirio; Axl ha una voce che ci lascia attoniti, alta, forte e corposa, a nostro avviso la migliore che abbiamo sentito ( Lisbona – Milano), ma il suo viso non è del tutto disteso, stenta ad interagire con i fans, ma per fortuna le cose si sistemano e lui è il solito show man che conosciamo.
La scaletta è stata fantastica, le nuove song sono state accolte con freddezza, nessuno le conosceva, ma alla fine delle esecuzioni scrosciavano comunque sentiti applausi.
I vari solo, a differenza delle altre date, sono stati concentrati all’inizio dell’esibizione cosa che il pubblico londinese ha apprezzato.
Lo show fila via liscio, propongono una cover di Rod Steward che Axl interpreta magistralmente.
Finito lo spettacolo, andiamo sul retro dell’arena, dove ci sono un’altra ventina di persone, sperando di vedere uscire qualcuno, ma la fortuna non sembrava essere dalla nostra e ci dobbiamo accontentare di un pulman con su Tommy che neppure saluta.
Durante l’attesa conosciamo un ragazzo inglese e sua sorella, lui è a conoscenza dell’esistenza di un after show party e s’impegna a chiedere a tutti i presenti delle informazioni.
Quando oramai, sotto la pioggia e il vento, ci diamo per vinti , lui arriva sussurrandoci: “ Cocoon, Regent street”. Noi non cediamo alle nostre orecchie, tutti insieme corriamo alla fermata del bus, ma questo sembra non arrivare mai, così decidiamo di farci accompagnare da un taxista abusivo, noi siamo in 6, ma per lui non è un grosso problema, carica Mara Jade e Livia nel baule e parte.
La corsa termina fuori dal Cocoon Restaurant, ci ritroviamo tutti e 6 stretti in un abbraccio, pieni di felicità convinti di avercela fatta, ma ecco che i Guns non sono li, dopo innumerevoli tentativi di strappare informazioni al butta fuori ci dicono che il gruppo è atteso al Cocoon Club che è in una via adiacente.
Riprendiamo a correre, troviamo il locale e ci mettiamo in coda, davanti a noi ci saranno state al massimo una ventina di persone. Da uno di questi ci viene detto che per entrare basta essere in possesso del biglietto del concerto.
Arriva Bach, i fotografi impazziscono io, non so come, mi ritrovo insieme a loro con in mano la digitale.
Circa 10 min dopo arrivano a piedi Richard, Ron e Frank, nessuno li riconosce tranne noi ed un altro paio di persone. Intanto la coda per l’ingresso inizia a diminuire.
E’ così il turno di Robin che è accompagnato da una ragazza mora mozzafiato, dietro di loro Dizzy, Chris e Tommy. Noi siamo a circa un metro da loro, urliamo i loro nomi, ma loro entrano senza neppure sentirci.
Finalmente siamo davanti alla porta, tocca a noi entrare ma…
Non siamo muniti di Blu Pass e veniamo fatti allontanare.
In quell’istante il nostro amico inglese vede all’interno del club una persona di sua conoscenza ed entra.
Pochi attimi dopo esce un buttafuori ben vestito che comunica l’arrivo di un’auto. Noi capiamo subito che si tratta di Axl Rose, i fotografi si preparano e noi ci rimettiamo fuori dalla porta anche se tenuti a debita distanza dal passaggio.
Arriva una monovolume bianca con i vetri oscurati, si ferma, ma per un paio di minuti nessuno esce, poi una bellissima modella mora fa capolino seguita da Lui… Axl Rose in persona, Boston George in un secondo scavalca le transenne e si porta dalla parte dei fotografi, il buttafuori ridendo, gli passa la mia macchina fotografica, ma Axl, al suo richiamo risponde “NO MORE”.
Riecco la tristezza, è veramente finita. Quando, come per magia le porte si aprono e ci dicono che possiamo entrare perché Johnatan ci sta aspettando (ma chi è questo Johnatan?!?!?!?).
Entriamo sulle note di You are Crazy ( 2° canzone che ha fatto), il posto è piccolissimo 150 max 200 persone. Axl è di ottimo umore, ride e scherza con tutti, come se fosse tra amici, acconsente persino alle foto.
Il nostro gruppo si divide ancora, Io e Boston George arriviamo in 2° fila a 10 centimetri da loro, Axl durante una canzone stringe la mano al mio compagno, poi gle la riprende e si diletta con un saluto all’americana facendo strani giochi con le dita e ridendo.
Tutto questo sembra incredibile, eppure è vero!!!!!!
Lo show giunge al termine dopo una decina di pezzi.
Axl saluta, ringrazia e si dirige verso in prive sotterraneo, noi riprendiamo a guardarci intorno e ci rendiamo conto di cosa sta accadendo, Sebastian Bach è alla nostra sinistra, Robin, Richard e Tommy stanno pertanto fuori gli strumenti.
Boston George ferma tommy, si salutano, ma alla richiesta di una foto quest’ultimo risponde seccato con un NO.
Robin e Richard si dileguano prima ancora che si riesca a salutarli. Dizzy entra in una stanza attigua a quella della session. A questo punto viene verso di noi un “folle fiondato” di nome Chris Pittman, che stringe la mano a Boston George e poi lo abbraccia, subito dopo fa lo stesso con me, scocchiandomi un bacio sulla guancia.
Poco distante c’è Frank con la sua fidanzata e decidiamo di non disturbarlo.
Bach è nel centro della stanza attorniato da belle ragazze, io, cerco di fare una foto con lui e ci riesco.
Sono così le 6.00 del mattino, il locale è prossimo alla chiusura ed il nostro aereo parte alle 8.00…
Corsa sfrenata in aereoporto, ma siamo in ritardo….

Solo arrivati a questo punto ci rendiamo conto di quello che abbiamo vissuto, che Axl Rose questa volta, ci ha guardati negli occhi, ci ha VISTI, e che per lui noi c’eravamo e che non eravamo più solo una folla indistinta…..


Tra poco postiamo le foto

Offline MrSlash

  • Gunner
  • *
  • Credibilità: 1
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #62 il: 31 Luglio 2006, 17:31:pm »
Oh my god! Damia e Boston George siete riusciti ad emozionarmi tantissimo! Non immagino le vostre faccie a metà tra l'incredulità e la felicità! Aspetto con ansia le foto...(ah...che culo!!!)


onangitipac

  • Visitatore
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #64 il: 31 Luglio 2006, 17:51:pm »
Oh my god! Damia e Boston George siete riusciti ad emozionarmi tantissimo! Non immagino le vostre faccie a metà tra l'incredulità e la felicità! Aspetto con ansia le foto...(ah...che culo!!!)



grandissimi raga,diteci qualcosa sull' esecuzione delle canzoni,,la voce di Axl ,ecc,tutto di più:grazie davvero!!
« Ultima modifica: 31 Luglio 2006, 17:59:pm da onangitipac »

Offline Rob

  • Gunner
  • *
  • Credibilità: -8
  • "move, move... there's a fuckin' car" 5/6/2006
    • Axl
    • Neutrale
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #65 il: 31 Luglio 2006, 18:18:pm »
Non ho parole.
 #23

Offline francescaguns

  • Gunner
  • *
  • Credibilità: 1
  • Stai pisciando sull'albero sbagliato amico mio !!!
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #66 il: 31 Luglio 2006, 18:39:pm »
Cavoli belle foto !!!  #23

Mur

  • Visitatore
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #67 il: 31 Luglio 2006, 19:00:pm »
cacchio che spettacolo!

jungle85

  • Visitatore
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #68 il: 31 Luglio 2006, 21:27:pm »
ragazzi mi avete fatto emozionare!
siete LEGGENDARI!

Offline duff 87

  • Gunner
  • *
  • Credibilità: 0
Re: 29.7.06 ACOUSTIC GIG - London
« Risposta #69 il: 31 Luglio 2006, 21:51:pm »
Che racconto! Wow mi avete emozionato e che foto! Che fortuna e che tenacia! Brave!