Chinese democracy o Reunion tour?  (Letto 208 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Chinese democracy o Reunion tour?
27 Ottobre 2017, 16:55:pm
Buongiorno.
Un interessante articolo sulle setlist del NITL tour.
🥁🎸Stay Rock!🎸🥁


http://www.metalsucks.net/2017/10/26/why-is-guns-n-roses-playing-so-much-chinese-democracy-material-on-their-reunion-tour/

Come mai i Guns N’ Roses suonano così tanti pezzi di Chinese Democracy nel reunion tour?

Si sa che mi piace Chinese Democracy, e il fatto che siano passati nove anni (!) dalla sua pubblicazione non me lo fa certo amare di meno (anzi, se possibile di più).

Si sa anche che mi piace un sacco la reunion Axl/Slash/Duff. Avevo il dubbio che potesse trattarsi  soltanto di un mediocre viaggio sulle ali della nostalgia, ma la band è davvero in forma, e i concerti fatti sono stati uno spasso.

Detto questo, non riesco ancora a spiegarmi come mai la band proponga ancora così tanta roba di Chinese Democracy sebbene né Slash né Duff ci abbiano suonato.

Di solito è tradizione, quando ci si riunisce, suonare solo materiale degli album fatti insieme. I Black Sabbath non hanno mai proposto “Neon Knights” o “The Mob Rules” con Ozzy; Bruce Dickinson e Rob Halford non hanno mai cantato roba di Blaze Bayley o “Ripper” Owens (errata corrige: il nostro lettore Simon Y. mi ricorda che Bruce Dickinson ha eseguito “The Clansman” dell'era Blaze Bayley al Rock in Rio 2001. Il punto comunque non cambia di molto); quando i KISS hanno ripreso con loro Ace Frehley e Peter Criss, hanno smesso di fare i pezzi prodotti durante la loro assenza; Vince Neil non ha mai cantato “Hooligan’s Holiday" e, per quanto ne so, C.C. DeVille ha suonato “Stand” solo una volta prima che tutti si accorgessero di quanto fosse stata una pessima idea. Certo, qualche eccezione c'è, ma si tratta solitamente di una singola canzone — per esempio i Korn con “Coming Undone”.

I Guns N’ Roses invece ne fanno quattro o cinque di Chinese Democracy, ogni sera: la title track, “Better”, “This I Love”, “Madagascar” e “There Was a Time”. A volte hanno fatto anche “Catcher in the Rye". Più di un terzo dell'album. Quasi mezz'ora di show. Mezz'ora che – sono sicuro – i fan preferirebbero passare ascoltando più classici. A volte capita di perdersi “Patience” o “Don’t Cry”, visto che le alternano, ma sicuramente "Madagascar” c'è sempre – e Slash non ci suona neanche un assolo, visto che quelli di Democracy li lascia a Richard Fortus (gran chitarrista comunque, tra l'altro). E non parliamo dei classici che evitano proprio, tipo “Bad Obsession” e “Pretty Tied Up".

Roba da matti, insomma.

Ai concerti, la maggioranza dei presenti non conosce o comunque non è interessata a Chinese Democracy, né alla moltitudine di cover che la band suona ogni sera – via tutti in bagno o al bar, e chi rimane se ne sta seduto. Solo una minoranza è davvero interessata a questi pezzi.

E i concerti durano tre ore, quindi non si tratta di prendere in giro i fan, una buona dose di classici la fanno. Ma se chiedete in giro "cosa preferite ascoltare tra This I Love e Dead Horse?” state sicuri che vi risponderanno tutti “Dead Horse”. E se chiedete anche “This I Love o due volte Welcome to the Jungle?” – mi sa che “This I Love” verrebbe snobbata di nuovo.

Quindi perché i GN’R le fanno?

Non è certo per aumentare le vendite del disco: la settimana in cui la band si riunì, Chinese Democracy vendette "ben" 103 copie in più della settimana precedente. Dallo scorso luglio, ne sono state vendute non più di 85 a settimana; dal 7 settembre al 12 ottobre, in media 46 a settimana. Non si dice di fare vendite da Black Album, ma queste cifre sono quasi imbarazzanti. I fan che hanno ignorato Chinese Democracy perché Slash non ci suonava, non è che sono andati adesso improvvisamente a comprarlo.

Non è d'aiuto poi che le versioni Slashizzate dei pezzi di Chinese Democracy non suonano proprio benissimo. “Madagascar” è ok, e la nuova intro di “Better” mi fa desiderare che fosse stata inclusa nella registrazione originale. Ma in generale, Slash cade in una trappola che in passato è sempre riuscito a evitare, ovvero suonare velocissimo ma senza andare da nessuna parte. Per la prima volta nella sua carriera, ha sacrificato la struttura per privilegiare l'ostentazione. La butto là: che sia un tentativo di eguagliare gli assoli appariscenti di Buckethead? In ogni caso, Slash non sta facendo un favore a queste canzoni.

In definitiva, quello che traspare è questo: i Guns N’ Roses le fanno perché è Axl Rose che vuole farle. Forse perché gli piacciono veramente, o forse solo per trastullare il proprio ego. È interessante notare come Slash e Duff eseguano la roba di Chinese Democracy, ma Rose non canti alcun pezzo dei Velvet Revolver, sebbene ce ne sarebbero di cose da dire sul fatto che – robe legali dei brand a parte –  i Velvet Revolver sono stati "Guns N’ Roses" tanto quanto lo è stato Chinese Democracy. Se si tratta del primo caso, ok, lo capisco, però o fai meno pezzi di Democracy o taglia fuori tutte le dannate cover (ci rimarrebbe male qualcuno se non facessero più “The Seeker” o “Black Hole Sun”?). Se si tratta del secondo caso, beh... taglia proprio tutto allora (o almeno dimostra un po' di senso dell'umorismo e fai “Sorry", che in pratica è una presa per il culo a Slash).

Qualunque sia il caso, speriamo che andando avanti la band pubblichi un nuovo disco, e che aggiunga più canzoni vecchie alla setlist per accontentare il pubblico che ha sentito “Yesterdays” solo un miliardo di volte, e allora tutta la faccenda non sarà più un problema. Adesso come adesso, però, la faccenda rimane fastidiosa.



Offline OGEId

  • Senior
  • *****
  • Gunner
Interessanti i dati sulle vendite di chinese. Praticamente nonostante l’afflusso ai concerti di gente che non se li era cacati nel periodo 2001-2014 non vende ancazzo.

Offline Farmer

  • Senior
  • *****
  • Since 2001
Le fanno per allungare il brodo ed arrivare alle 3 ore, giustificando così i soldi richiesti del biglietto. Credo. Rose considera quel disco un album dei GN'R. Ora lo considerano così anche Slash e Duff. E vissero tutti felici, contenti e magnaccioni.

Offline F is for Fake

  • Senior
  • *****
  • No retreat baby/No surrender
Le fanno per allungare il brodo ed arrivare alle 3 ore, giustificando così i soldi richiesti del biglietto.

Non credo che abbiano bisogno di quelle per arrivare alle 3 ore. Non credo nemmeno che debbano arrivare alle 3 ore per giustificare il prezzo del biglietto. Difatti per gran parte della prima parte del tour non c'arrivavano.

Offline Farmer

  • Senior
  • *****
  • Since 2001
Non credo che abbiano bisogno di quelle per arrivare alle 3 ore. Non credo nemmeno che debbano arrivare alle 3 ore per giustificare il prezzo del biglietto. Difatti per gran parte della prima parte del tour non c'arrivavano.

Allora nun servono ancazzo.

Offline Hell

  • Senior
  • *****
ma perché accontentare il pubblico?

Offline Mr. Nik

  • Senior
  • *****
  • Love is Pain, as Life is Shit
ma perché accontentare il pubblico?

 <3

Offline OGEId

  • Senior
  • *****
  • Gunner
ma perché accontentare il pubblico?

Perchè il pubblico è il datore di lavoro.

Offline F is for Fake

  • Senior
  • *****
  • No retreat baby/No surrender
Allora nun servono ancazzo.

il punto, non colto, e' che forse le fanno perche' je va.
(anche se io fare ben altra roba)

Offline Farmer

  • Senior
  • *****
  • Since 2001
il punto, non colto, e' che forse le fanno perche' je va.
(anche se io fare ben altra roba)

Si lo dici tu