Evoluzioni, Involuzioni e certezze  (Letto 564 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Ogeid

  • Visitatore

perchè? cioè non perchè la provi quella la proviamo tutti, ma perchè ti porta a essere così distruttivo soprattutto verso di te

bella domanda.
perchè quando sono nella fase evolutiva credo che il mondo sia bello. che risponda a delle leggi precise. al potere della mente.
quando sono nella fase frustrata credo che ci sia un essere malefico non fisico. che mi perseguita. un diavolo. o un dio. o un cristo o un checcazzoneso. che mi perseguita. che mi rompe i coglioni. che si impossessa del mio cervello. che mi osserva. che mi fa annodare i lacci delle scarpe. che mi fa pisciare fuori dal buco del cesso. che mi fa rovesciare il bicchiere di vino. non è una semplice sfortuna. è una presenza che io riesco a percepire. che più ti incazzi e più diventa denso e manifesto. che ti fa finire il gas dell'accendino. che ti fa scottare il palato. che ti fa finire l'acqua per i tergicristalli. che ti fa morsicare la lingua. che ti fa scuocere la pasta. che ti rende inutilizzabile una penna piena di inchiostro. che ti fa andare la saliva di traverso. che ti fa restare bloccato nel traffico. che ti fa scattare il rosso quando arrivi tu. quella roba che io chiamo di spiritismo. questa non è sfortuna. è il diavolo. o dio. io sono stanco di combattere con degli spiriti vigliacchi che manovrano i fili delle vite altrui senza manifestarsi e farsi mangiare i coglioni.

manu

  • Visitatore
dopo questo non sò che dire per non sembrare stupida, mi sembra che non è quello che ti succede il problema ma come lo vivi, in fondo se rileggi l'elenco son tutte cazzate superabili
vero che lo faccio anch'io di imprecare non bestemmiare, io non bestemmio, contro le cazzate avverse, ma io divento così solo quando ci sono cose insormontabili, dove mi sento inutile, la malattia di un'amica, la morte di un parente con relativo strazio della vedova o di un amico cose che purtroppo quest'anno ho beccato tutte, lì veramente ti senti inadeguato e ti dibatti come un pesce a riva

Ogeid

  • Visitatore
eh, ah lo so.
io nelle disgrazie divento di ghiaccio. nelle disgrazie si é presenti.
a me fanno incazzare le cose piccole e ripetitive. mi mandano ai pazzi.
poi ecco che succede che mi alzo lamattina e la presenza non c'è più. non è come vivo io una determinata cosa. è proprio che lil Dannato se ne é andato.
sará andato a rompere i coglioni altrove.
l'Altissimo. L'Alieno. il rettile, il serpente, il cacaminchie a sonagli.

HeLL_ReViSiTeD

  • Visitatore
sono d'accordo con quella fava di ogeid, anche se ho letto solo parole sparse in giro di quel che ha scritto. la frustrazione è, (anche?) per ciò che mi riguarda, un sentimento che mi provoca una sorta di bisogno di rivalsa contro me stesso.

riesco a gestire più facilmente qualsiasi altro sentimento, tipo rabbia o altro, ma la frustrazione è molto, molto subdola.

Ogeid

  • Visitatore
si, probabilmente mi rendo conto di aver parlato esclusivamente di frustrazione. non di disgrazie o momenti di panico.