Chinese saga: Aprile 1995-Agosto 1996  (Letto 3736 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Geffo

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Aprile 1995

STRADLIN: “Un giorno Duff mi chiamò dicendomi che stava scrivendo nuovi brani per la band. Mi chiese se volessi aiutarlo. Avevo lasciato la band cinque anni prima e avevo voglia di suonare di nuovo con lui. Abbiamo scritto insieme dieci canzoni in una settimana. (2001)

Down By The Ocean, Machine Gun e Tooth Puller sono alcuni titoli dei brani registrati da Stradlin e McKagan.

SORUM: “Izzy è grande ed il suo modo di lavorare è molto rock n’ roll.[…] Prende l’ispirazione e parte spedito. E’ davvero un grande compositore. Non puoi mai sapere come andranno le cose con Izzy. Potrebbe chiamare domani dalla Spagna e dire “Vieni, registriamo”.

STRADLIN: “Duff ed io registrammo canzoni per la band. Realizzammo un nastro che però è andato perduto. Poi un paio di mesi fa ho ricevuto una telefonata lasciata in segreteria che diceva:"Ciao! Sono Axl Ho bisogno di una copia delle canzoni che hai scritto con Duff. C'era una chiamata Down by the Ocean o Down by the Sea e vorrei usarla nel nuovo album” (2001)

SLASH: “Izzy e Duff hanno scritto insieme recentemente. Izzy ama scrivere canzoni ma non vuole avere a che fare con tutto il resto. Semplicemente non vuole avere pressioni addosso, non ha nessuna intenzione di fare tour. Vuole soltanto suonare e non vuole avere a che fare con Axl. 

STRADLIN: “Nel 1995 comprai una vecchia Norton Commando 850. Un giorno stavo facendo un giro per Los Angeles. Ad un certo punto pensai: “Cavolo, devo andare a casa di Axl, il bastardo vive sulle colline e ha una grande casa. Vediamo cosa sta facendo”. Mi aprì la porta e su molto ospitale nei miei confronti del tipo “Ehi, sono felice di vederti”. Mi diede un grande abbraccio e mi fece vedere casa sua. Fu grandioso. Poi un mese dopo mi chiamò cominciando a parlare della mia uscita dai Guns N’ Roses. Gli dissi esattamente come mi sentivo e perché lo feci. Questa è stata l’ultima volta che parlai con lui per un po’ di tempo. Aveva un cazzo di blocco note in mano, lo sentivo mentre girava le pagine e cominciò a parlare di fatti successi nel 1983” 

Agosto 1996

DEL JAMES: Il presidente della Geffen Records Eddie Rosenblatt pregò Axl di tenere la porta aperta per Slash per diversi anni.

MARC CANTER: “Molte persone non lo sanno, ma per circa due settimane nel 1996 i ragazzi tornarono insieme con la line-up degli Illusions e mi ricordo di aver detto ad Axl: “Non mandare tutto a puttane. Vai in quella stanza come i Traveling Wilburys e siediti su una cassa, senza ragazze, senza manager, solo le vostre chitarre e un registratore e tira fuori quella magia. Fatelo per voi stessi e non per il mondo. Fai credere che qualcuno ti stia offrendo 100 milioni di dollari per scrivere 12 canzoni.”. Ovviamente fu  tutto inutile perché due settimane dopo la reunion andò in frantumi”.

DUFF: "'Recentemente ho visto Axl per provare a far funzionare di nuovo le cose con Slash. Posso dirvi che in studio ci sarà anche Matt, cercheremo di far ripartire la band”.

SLASH: “Abbiamo tonnellate di canzoni in cantiere. Voglio dire tra me Axl e Duff ci sono almeno ottanta canzoni pronte. Non le abbiamo ancora finite perché c’è tutta una gran merda che ci gira intorno. Forse questo non interessa i fans ma sono problemi che vanno affrontati. Il rapporto tra me e Axl è molto civile. Ci siamo visti recentemente e siamo andati a cena insieme. Abbiamo parlato di quello che ci interessa. Axl comunque è una persona complicata, io vorrei solo suonare. Penso di tornare a provare con la band tra una settimana. Penso che funzionerà” 

SORUM: “Duff è un vero gentiluomo, ha sempre fatto da mediatore. Penso che si sia trovato nel mezzo di tutti gli scontri, quindi per lui è più facile sanare le ferite con Axl”

SLASH: Conviene a tutti noi cercare di far funzionare la band e fare si che ci sia quella magia in studio. I nostri album sono grandiosi ma abbiamo ancora tanto da dimostrare. Axl ed io avremmo dovuto fare qualcosa già da tempo da questo punto di vista. Basta raggiungere un compromesso. Spesso si ha un’idea sbagliata quando si vedono cinque persone sul palco durante un concerto. Hai l’impressione che tutto sia facile ma in realtà non è così. E questo vale per ogni band. Nel corso dell’ultimo anno ognuno è andato in direzioni diverse e di conseguenza metterci tutti insieme nella stessa stanza non è facile"

SLASH: "In questo momento siamo in una sorta di periodo di prova. Il gruppo è in realtà è composto da Duff e Matt e Axl. Non so quale sia la mia posizione in questo momento.  Non posso dire che stia funzionando tutto alla perfezione." 

DUFF:  “C’è della tensione all’interno della band e c’è sempre stata. Ci sono dei problemi che non sono stati risolti. Siamo insieme da dieci anni queste tensioni ci servono per crescere.
 
SLASH: “Questi sono i programmi della band: Duff e Matt saranno impegnati con i Neurotic Outsiders per un po’ di tempo lasciando a me ed Axl l’opportunità di scrivere del materiale insieme. Se la cosa funzionerà sarò il primo ad essere contento, se invece finiamo per litigare semplicemente continuerò a suonare e jammare con gli Snakepit o con chi capita. Del resto non ho davvero idea di cosa succederà con il prossimo cd dei GNR. Non ho ancora suonato con loro. Non suono con i Guns N’ Roses dall’uscita del disco degli Snakepit.

SORUM: “In quel periodo Axl aveva affittato uno spazio che poi soprannominammo il Complex.  Era un edificio enorme che ci è costato ottomila dollari al mese. L'idea era che saremmo stati tutti lì a scrivere canzoni per un nuovo disco GNR.

SLASH: “Doug Goldstein organizzò tutto in uno studio chiamato The Complex che poi soprannominammo Compound. Andai lì e trovai Axl che si era già sistemato. Non ci parlavamo di persona da quando da quando ero rintrato. Per il lavoro prendevo ordini da Doug.

SORUM: ‘Iniziammo a suonare ogni sera. Axl arrivava verso mezzanotte e continuavamo a suonare fino alle sei, sette del mattino.

DUFF:“ Al momento siamo in studio e stiamo scrivendo nuove canzoni. Axl è coinvolto totalmente. 

SORUM: “Suoniamo di nuovo come una band. Siamo tutti in grande forma. E' stato positivo prendere del tempo libero, perchè alla fine del tour Duff era con un piede nella tomba. Voglio dire, adesso sembra che tutti siamo ormai disintossicati.

SLASH: “Ritornai nei Guns N’ Roses. Facemmo una decine di prove per il nuovo album. Volevamo riformare il gruppo e capire che direzione dare al nuovo lavoro. 

DUFF: “Come si sviluppa la mia giornata tipo? Stasera andrò a vedere i Sex Pistols a Los Angeles con Axl e Slash. Dopo lo show faremo le prove al The Complex. 

SLASH: “Il gruppo iniziò con una jam dalla quale uscirono fuori alcuni spunti. Sviluppai un paio di idee e devo dire cheAxl era molto interessato. Registrammo tutto su Pro Tools in modo che lui potesse lavorarci in seguito”.

MIKE CLINK: “Le nuove band non sono le uniche a fare tano affidamento sulla tecnologia. Anche alcune delle band più grandi mi hanno chiesto di sistemare un po’ di cose con Pro Tools se non riescono a ottenere una buona versione alle prime takes.

SLASH: Se non altro devo dire che la strumentazione era messa bene. Quelle sessioni costarono molto in proporzione al risultato: tanto tempo a stare seduti, lì, scazzati e depressi. A volte chiamavo Axl ma non rispondeva e non mi richiamava quasi mai. E quando si presentava per le prove non cantava mai

SLASH: “Al The Complex c’erano vari server e attrezzature Pro Tools: chiaro segno che io ed Axl avevamo idee diverse su come realizzare il disco. Ero disposto ad usare Pro Tools ed usare questa nuova tecnologia, ma ognuno di noi doveva essere in sintonia per esplorare nuove idee. Il Complex aveva una grande sala prove ed una pazzesca quantità di compressori, equalizzatori, una stanza piena di synth ed un arsenale di apparecchiature sofisticate che Axl aveva noleggiato. Ricordo che un ragazzo mi chiese cosa volessi suonare. – Cosa inendi? – risposi, e lui mi disse:  - Abbiamo una grande scelta di chitarre qui, quale vorresti usare? – dissi: - Ho portato la mia e suonerò questa”.

CHRIS VRENNA: “Dizzy Reed aveva un kit mostruoso di tastiere, pro-tools, drumbeats eloop. Avevano intenzione di lavorare sulla batteria di Sorum usando tecnologie moderne.

SLASH: “Quando tornai in studio vidi che Axl stava suonando la chitarra dissi che per me andava bene. Non era certo un problema. Ad essere sinceri non ne abbiamo mai parlato. Forse sta prendendo delle lezioni. Ma non penso che l’intenzione di Axl sia quella di diventare il chitarrista ritmico della band”.

SORUM: “Axl decise che avrebbe suonato la chitarra durante le prove mentre Slash era in tour con gli Snakepit. Comprò una marea di chitarre elettriche, per non parlare di jack, amplificatori e pedali. Assunse anche un tecnico di nome Jimbo […] Quando Axl strimpellava alla chitarra e gli piaceva qualcosa urlava: "Fanne un loop!". Ci faceva suonare i riff che aveva scritto più e più volte, quindi in questo senso la tecnologia ci ha davvero facilitato la vita. Ma ha anche iniziato a passare ore provando ogni singolo pedale”.

DUFF: "Quella di Axl è una chitarra innocente (pura), non come quella di Izzy. Axl ha molta più musicalità di quanta Izzy ne abbia mai avuta'"(1996)

SORUM: ‘’Axl ha iniziato a suonare la chitarra ed è come se la suonasse da dieci anni. Abbiamo un sostituto di Gilby ma è uno sconosciuto. Non posso fare nessun nome perché non se parteciperà al tour. (1996)

DUFF: “Con i Guns proviamo ogni sera. Axl sta suonando la chitarra ritmica e la cosa funziona.

SLASH: “. Abbiamo tutti un casino di lavoro da fare, sia io che Axl. Quando qualcosa deve essere fatto, ci mettiamo lì e lo facciamo. Amo questa band con tutto il mio cuore, cazzo”.

DUFF: “Suonavamo un sacco, facevamo molte prove. Axl arrivava e si metteva valutare il tutto. Diceva: Quella parte è sbagliata, bisogna cambiarla, non funziona. Deve essere più arrabbiata”. Lui ha un istinto eccezionale. All’inzio ti veniva da dire: Ma che ne sa!”. Però dopo il momento di frustrazione Slash suonava qualche riff da incazzato e Axl se ne usciva con un: “Oh, finalmente. Ci siamo”.

MICAJAH RYAN: “Slash non era in studio per divertirsi o per parlare di ragazze. Per lui è un lavoro. Era lì per suonare e lo faceva alla grande perché era quello che amava di più. ”

ROSE: “Durante le prove del 1996Slash suonò delle parti di Fall to Pieces

SLASH: “Passammo ogni notte in studio jammando o scrivendo musica. Molte sere rimanevamo seduti per molto tempo aspettando Axl che arrivava non prima dell’una o le due di notte dopo che molti di noi erano già andati via. Solitamente lasciavo lo studio intorno alle tre del mattino.” 

SORUM: “Come sempre, Axl voleva lavorare in momenti strani della giornata. Mi presentavo in studio verso le sei di sera, e lui non sarebbe mai arrivato prima delle nove o dieci. Di conseguenza, ho avuto un sacco di tempo per altre cose, come la produzione. In quei giorni ho avuto il mio primo successo con "Angry Johnny" di Poe. Ogni volta che non ero in studio, frequentavo uno strip club chiamato Fantasy Island di fronte al Complex, per guardare le ragazze e bere. Axl era spesso infastidito dal fatto che fossimo sempre urbiachi. Era come se non capisse il perché. Axl non era mai stato un grande bevitore, almeno non lo era negli anni in cui ho giocato con lui. Gli piaceva lo champagne, ma era tutto. Di tutti quelli del GNR, era quello con il rapporto più normale con l'alcol.  Era lontano dall'essere il cattivo ragazzo della band.

BETA:Axl non ha mai potuto contare su Slashperché lui non si presentava mai alle prove e quando lo faceva non era mai completamente in forma. C'era sempre il problema della droga.”

SLASH: “. I miei ricordi di quel periodo sono confusi. Ho fatto di tutto per dimenticare. Praticamente si entrava in studio in orari diversi. La prima sera, verso le otto, trovai il mio tecnico Adam Day, il tecnico di Duff, McBob, Dizzy, Matt, Paul Huge e lo stesso Duff. Aspettavamo Axlma  non arrivava prima dell’una o le due di notte.Dopo un po’ di giorni passati in questo modo, decisi che avrei trascorso serate allo strip bar dietro l’angolo con l’ordine di esser avvisato dell’arrivo di Axl. Si cercava di andare avanti. Duff era ancora l’unica salvezza mentre io stavo naufragando”.

SORUM: “Slash fu il primo a lasciare lo studio e cominciò presentarsi sempre meno alle prove.  In poco tempo, abbiamo anche iniziato a vedere meno anche Duff, e alla fine anche io ho smesso di preoccuparmi d'esser presente.

ZUTAUT: “I musicisti, i tecnici, i ragazzi del Pro Tools, gli assistenti tecnici, in tutta onestà, tutte queste cazzo di persone sono state pagate con montagne di soldi merdosi e se ne stavano seduti a non fare un cazzo perché Axl non veniva in studio. Quindi ti ritrovi tutte queste persone che ti succhiano via soldi senza fare niente”

JOE MILLER :” I GNR erano una di quelle band che avevano un enorme entourage. Cesar stava cercando di ridurre le spese e di sbarazzarsi del maggior numero possibile di gente intorno alla band. Ad esempio, c’era addirittura un ragazzo incaricato a preparare il tè di Axl. Sul serio, il suo unico lavoro era quello di preparare il tè e avrebbe preso un aereo per farlo!"

ROSE: “C’erano ancora delle affinità e sinergie tra i componenti della band e questo poteva portare idee al progetto. Ma ogni volta che ci avvicinavamo a qualcosa che poteva funzionare immancabilmente Slash se ne usciva con un ‘Ehi, no, non va bene”. (1999)

SLASH: ‘’Durante le prove Axl non cantava mai. Noi suonavamo fino a quando lui diceva: ‘’Mi piace questo’’, o ‘’non mi piace quello’’. Continuavamo a suonare per altre ore per poi lasciarlo da solo nello studio. 

SORUM: “Duff era la prima persona a lasciare lo studio e tornare a casa. Non si preoccupava di niente. Si alzava e se ne andava più o meno alla stessa ora ogni notte. Per qualche ragione mi sentivo come se dovessi rimanere li.  Di conseguenza alle tre o quattro del mattino stavamo ancora facendo chissà cosa in studio. Tutto quello che abbiamo fatto è statoregistrato da un tecnico del suono, che ha segnato tutti i nastri ADAT con le date di registrazione. Dopo un paio di anni, avevamo diverse centinaia di nastri, e dopo quattro anni ne avremmo avuti migliaia. A quel punto, nessuno riusciva a ricordare cosa ci fosse su ogni nastro. Ci sarebbe voluto almeno un anno di lavoro a tempo pieno solo per ascoltare ogni singola registrazione”.

SLASH: “Abbiamo passato un anno a registrare materiale su materiale. Non per forza condivido questo approccio ma Axl ha un talento enorme e per lui cosa deve essere perfetta” 

DUFF: Il problema dei Guns N’ Rosesnon sono le nuove canzoni ma stare tutti e cinque nella stessa stanza. E quando succede è grandioso

SLASH: “Ritroviarci insieme per scrivere fu difficile già ai tempi degli Use Your Illusion. È stato difficile ma alla fine ce l'abbiamo fatta. È stato a casa mia sulla Walnut Drive sulle colline del  Laurel Canyon che la band si è riunita. Abbiamo messo insieme  30 cazzo di canzoni, più di  30 canzoni, in una sera. Quella è stata l'unica volta che ricordo in cui la band è stata veramente se stessa.”.

SLASH: “Le canzoni che abbiamo registrato sono ottime. Non voglio produrre un album che non sia all’altezza del nome Guns N’ Roses”.

DUFF:‘’Abbiamo lavorato con tanta energia e nel disco ci saranno pezzi molto pesanti, nessuna ballata. L’album conterrà dodici canzoni e lo pubblicheremo probabilmente la prossima estate

DUFF: ’Siamo stati in studio per alcune settimane. Eravamo tutta la band al completo. Io, Axl, Slash, Matt. Queste prove stavano  partorendo qualcosa di concreto. Alcune canzoni sono praticamente terminate. Abbiamo solo dei titoli provvisori. Non voglio menzionarli, sono scaramantico”.

SLASH: “Sarà un album molto cattivo, molto aggressivo. Questo è quello che abbiamo prodotto”.

SORUM: ‘’Non è un album sofisticato come gli Illusion e nemmeno selvaggio come Appetite, una via di mezzo. C’è molto groove. Musicalmente siamo tutti migliorati. Non ho mai sentito Duff suonare in questo modo’’.  (Settembre 1996)

ROSE: “Vogliamo definire noi stessi, Appetite era la pietra angolare su cui basare tutto. Come per dire: questa è la nostra terra, abbiamo posato la prima trave. Adesso costruiamoci sopra qualcosa”

DUFF: Stiamo preparando una carneficina. Penso che l’album sia orientato più verso Appetite che verso gli Illusion. Non abbiamo suonato insieme per molto tempo e la nostra collaborazione è spontanea  e sentita come agli inizi.”

ROSE: “Quello che la band stava producendo era la versione moderna di Rocks degli Aerosmith e mi riferisco ai riff, al mix tra rock e blues. La cosa più fresca dai tempi diRocksed io ero intenzionato a portare avanti il progetto. Non so se avremmo fatto un tour in promozione, ma volevo pubblicare il tutto e lavorare con Slash.Non è qualcosa che avrei potuto fare senza di lui. E lo dico perché so’ che solo Slash avrebbe impostato dei riff in una certa direzione. È tutto registrato su dei nastri. Era grandioso, veramente. Penso che le registrazioni siano le migliori composizioni di Slash fate dopo gli Illusion’’(2001)

DUFF: “Sono andato alle prove con i Guns l’altra sera ed Axl se n’è uscito con un: “Cavolo questo disco è straordinario. È molto importante per noi”. Stava cantando le parti per ogni canzone. L’album sarà molto duro. Grazie alla chimica e l’intesa che c’è tra noi abbiamo ormai un suono riconoscibile. Anche se suonassimo una polka saresti in grado di dire che sono i GNR. Penso che il nuovo disco non uscirà più tardi della prossima estate. I passati dieci anni sono serviti ad imparare i trucchi del mestiere. Adesso è il tempo di applicarli.”.

SORUM: “Se l’album dovesse essere un flop di venditesarò soddisfatto di ciò che abbiamo prodotto. Le canzoni che abbiamo registrato sono grandiose. Stiamo lavorando su pezzi rock che non durano più di quattro minuti. Abbiamo già scritto sette canzoni e ne scriveremo altre sette. Sarà un album singolo con 10 o 12 brani” 

SORUM: “Al nostro nuovo album parteciperanno diversi chitarristi. Ci saranno un sacco di ospiti. Vogliamo fare anche un tour la prossima estate e poi rilasciare l’album entro l’estate del 1997. Una volta che siamo in studio non è necessario tanto tempo per terminare le registrazioni. Il problema è trovare un modo per stare insieme nella stessa stanza il che è difficile per una serie di motivi. C’è tanta gente coinvolta in questo progetto, amici di amici. Anni fa avevo un ruolo in tutto questo, adesso la partita si gioca tra Axl e Slash e la cosa sembra funzionare.” (1996)

ROSE: “Molto probabilmente lavoreremo con Brian May. Siamo sempre andati d’accordo con Brian. Ha aperto alcuni concerti per i Guns lo scorso anno e lui e Slash hanno fatto un grande lavoro insieme. Non avevo mai visto due chitarristi completarsi in quel modo. È stato magico. Vorreiprodurre qualcosa di diverso. Fin’ora ci siamo mossi negli spazi del rock n’ roll rispettando e le sue regole. Mi piacerebbeaggiungere qualcosa al suono dei GN'R, introdurre nuovi elementi. Ma i Guns N’ Roses sono un gruppo. Ci sono altri membri in questa band e tutti stanno crescendo. Con il prossimo disco penso che possiamo evolverci.  Non mi sento più come quando ho scritto "Estranged". Non sono distrutto come lo ero allora. L'ho superato. Vorrei continuare a parlare di me, della vita e dell’amore senza abbandonare del tutto l’impronta Guns N’ Roses”
 
SORUM: “ Mi fido di Axl perché è un visionario. Una volta eravamo su un treno e disse: ‘Ci vedremo nel 1996’ ed era esattamente tre anni fa. Adesso stiamo lavorando insieme e rilasceremo un album.” (1996)

SLASH: “Il pubblico vuole un grande album e noi siamo l’unica band di hard rock ad avere in cantiere un nuovo album. La risposta del pubblico quando suonammo live le nuove canzoni è sempre stata straordinaria. Quello che penso è che non possiamo registrare un album senza aver suonato qualche inedito dal vivo. Le canzoni si sviluppano meglio quando le suoni davanti ad un pubblico. Allo stesso modo si tratta di rock n’ roll, non puoi pensarci troppo”.

SORUM: “Stiamo decisamente orientati a fare un altro album. Stiamo già facendo i piani per un tour. Abbiamo avuto delle proposte riguardo ad un tour in Sudamerica a gennaio. Dopo di che ci fermeremo per completare l'album per ritornare dal vivo la prossima estate” (settembre 1996)

« Ultima modifica: 21 Agosto 2021, 14:22:pm da Geffo »



Offline Hangover

  • Gunner
  • **
  • Touched by His noodly appendage.
Cazzo è, un libro?

Offline LucaJosh

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Se ci sono tutte ste canzoni straordinarie nel cassetto, perché tirare fuori una merda come Absurd?


Offline Moro

  • Gunner
  • **
  • ...I might just go and say hello
ricordavo un po' tutto, a parte quel piccolo inciso dove dicono che Axl avrebbe registrato le sue parti, anche se nel resto degli estratti delle interviste menzionano solo le parti strumentali...per questo ho ancora qualche dubbio che abbia effettivamente registrato qualcosa...e chi le avrebbe ascoltate quelle parti vocali? Magari il ciccia disse con la band che aveva registrato le sue parti ma in realtà si stava già sfondando di taco e non voleva fare brutta figura.
Comunque che disaggio mentale aveva Axl quando Izzy lo andò a trovare? Cioè cominciò a rinfacciarli fatti accaduti dal 1983 leggendo i suoi appunti del cazzo...

Offline Hangover

  • Gunner
  • **
  • Touched by His noodly appendage.

Comunque che disaggio mentale aveva Axl quando Izzy lo andò a trovare? Cioè cominciò a rinfacciarli fatti accaduti dal 1983 leggendo i suoi appunti del cazzo...

Sarà stato parte di una terapia.

Offline N.

  • Gunner
  • **
  • iMu.
Credo che il ciccia non abbia registrato un cazzo.  Preferirei cmq sentire le robe di quegli anni anche incomplete che canzoni "nuove" o di CD2

Offline Geffo

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Credo che il ciccia non abbia registrato un cazzo.  Preferirei cmq sentire le robe di quegli anni anche incomplete che canzoni "nuove" o di CD2

Online Eltanque

  • Gunner
  • **
Credo che il ciccia non abbia registrato un cazzo.  Preferirei cmq sentire le robe di quegli anni anche incomplete che canzoni "nuove" o di CD2

Sì, anche se mancherebbe comunque l'apporto dell'unico, vero compositore avuto nei GN'R.

Offline LucaJosh

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Ma infatti. Senza Izzy no party. Se avesse partecipato alla reunion credo alla fine un disco sarebbe venuto fuori.

Offline Geffo

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Mah, Izzy era importante quanto gli altri. Per gli Illusion scrisse I suoi pezzi da solo, proprio come fecero Slash e Axl. La forza di questa band era la somma dei vari membri. Singolarmente son nessuno. Semplicemente era la band ad essere diversa e già nel 91 era cambiato tutto. Ma se avessero voluto, un disco senza Izzy l'avrebbero fatto senza problemi. Vedi Contraband.