Topic : La giustizia

La giustizia  (Letto 921 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Eltanque

  • Gunner
  • **
La giustizia
07 Settembre 2021, 22:53:pm
Sono decenni che in Italia si discute di giustizia. Ci sono partiti politici schierati per leggi severe (gli stessi che evadono milioni ma lasciamo stare), altri sembrano essere attenti alle condizioni dei detenuti. I primi reputano che la condanna debba punire sensibilmente i colpevoli per evitare la replicazione di azioni del genere, i secondi guardano alla funzione rieducativa della pena e sostengono le solite teorie per cui 'in paesi civili, come quelli Scandinavi, il condannato vive un'esperienza umana, di rieducazione e ricoinvolgimento'.
Io resto sempre molto perplesso: in un paese civile è inimmaginabile trattare i condannati in maniera disumana (cos'è disumano, tra l'altro?), dall'altra è necessario assicurare giustizia alle vittime, altrimenti il rischio è che si finisca al far-west.
Quello che non sopporto, ad esempio, è l'ammorbidimento che si è avuto post-stragi nei confronti dei mafiosi. Sono state accolte le eccezioni europee rispetto al trattamento dei detenuti, qualcuno dice che siano stati rispettati punti del 'papello' di Riina, fatto sta che l'immagine data al popolo non è positiva.
E voi che idea avete?
« Ultima modifica: 07 Settembre 2021, 23:12:pm da Mur »



Offline Ogeid

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Re:La giustizia
07 Settembre 2021, 23:18:pm
Mah. Yra la gente comune ci sono sempre due categorie si colpevoli. Quelli che ci si sono trovati, per i quali è stato un evento isolato, magari provocato, e quelli a cui invece piace fare quello che fanno.
Per esempio gli soacciatori difficilmente farebbero altro, anche sen”rieducati”.
Questo almeno in base alla mia esperienza. Ho conosciuto decine di spacciatori stranieri che una volta uscito dal carcere non vedevano l’ora di tornare a fare quello che facevano prima. Ed era proprio una cosa automatica.
Quello che ammazza una moglie che sembra nata per farsi ammazzare dal primo che capita è diverso. Ma quello si ravvede senza nessuna rieducazione.

Offline Elan

  • Gunner
  • **
Re:La giustizia
08 Settembre 2021, 07:41:am
basterebbero 2 cose
la certezza della pena
e lo snellimento delle procedure processuali almeno nel penale


Offline Martino

  • Gunner
  • **
Re:La giustizia
08 Settembre 2021, 12:00:pm
Qualcuno chiami Superman e il Corpo delle Lanterne Verdi

Offline Geffo

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Re:La giustizia
08 Settembre 2021, 12:22:pm
Penso che la giustizia sia uno dei più grandi problemi in Italia. Senza entrare nei particolari, dico solo che in alcuni casi continua a verificarsi la situazione per cui solo chi ha soldi puoi difendersi nel migliore dei modi.
Ad ogni modo questa classe politica non è degna di affrontare un discorso tanto complesso.

Offline Elan

  • Gunner
  • **
Re:La giustizia
08 Settembre 2021, 13:03:pm
Penso che la giustizia sia uno dei più grandi problemi in Italia. Senza entrare nei particolari, dico solo che in alcuni casi continua a verificarsi la situazione per cui solo chi ha soldi puoi difendersi nel migliore dei modi.
Ad ogni modo questa classe politica non è degna di affrontare un discorso tanto complesso.

purtroppo hai ragione
non è sicuramente ai livelli USA
però diciamo che un buon avvocato puo' fare la differenza
ed è una cosa già schifosa

Re:La giustizia
08 Settembre 2021, 19:52:pm
Scusate non per fare la forcaiola, ma ci sono dei reati che per me non esiste rieducazione di sorta, li metti dentro e butti la chiave, tipo quelo che ha sciolto il bambino nell'acido e ha ammazzato non sò quante persone ed è già in giro, per fare un esempio.
Invece in Italia, cent'anni per fare un processo e quando è finito già lo scarceri perchè ormai gli anni del processo sono pari alla pena. Oppure quello schifo dei domiciliari.
Comunque ha ragione Elan basterebbe che si facessero tutti gli anni della condanna, senza sconti, permessi e scappatoie varie, sarebbe già un bel passo avanti.

Offline Ogeid

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Re:La giustizia
08 Settembre 2021, 20:17:pm
Si me dovete capire che molta gente che riempie le carceri ci sta bene.
I tunisino spacciatori qui sapete cosa dicono quando tornano nel loro quartiere e si tirano su le maniche per riprendersi la piazza che nel frattempo hanno perduto?
Dicono “sono stato a scuola”.
Perchè fondamentalmente non è una grossa tragedia finire dentro. Hanno un tetto sicuro. Hanno da mangiare. Fanno teatro.
Quindi il punto non è stare dentro e per quanto tempo. Il punto è che bisogna creare le condizioni per far si che questa gente non ci voglia finire o tornare.
In altre parole le carceri dovrebbero essere luoghi di sofferenza. Cosa che invece spesso non sono a parte poche eccezioni.

Offline Prof K

  • Gunner
  • **
  • Gunner
Re:La giustizia
09 Settembre 2021, 07:48:am
Sono molto confusa sull' argomento.

Offline Hangover

  • Gunner
  • **
  • Touched by His noodly appendage.
Re:La giustizia
09 Settembre 2021, 08:28:am

Quindi il punto non è stare dentro e per quanto tempo. Il punto è che bisogna creare le condizioni per far si che questa gente non ci voglia finire o tornare.
In altre parole le carceri dovrebbero essere luoghi di sofferenza. Cosa che invece spesso non sono a parte poche eccezioni.

Purtroppo la storia ti smentisce. Né le carceri dure né la pena di morte hanno mai disincentivato il crimine; anzi spesso i dati mostrano una situazione paradossalmente inversa (https://www.nessunotocchicaino.it/notizia/studio-gli-omicidi-diminuiscono-dopo-l-abolizione-della-pena-di-morte-40300015).

Questo ci dice che la pena non funziona come deterrente; quindi i motivi per cui si manda qualcuno in carcere rimangono due:
- togliere un elemento pericoloso dalla società;
- riconsegnare alla società un elemento non pericoloso.

Tutto il resto è vendetta di stato; cosa che sicuramente prende molto di pancia ma che non dovrebbe essere contemplata in un paese civile, perché il singolo può vendicarsi ma il sistema statale non dovrebbe farlo.